Il nuovo Museo Mitoraj nel centro storico di Pietrasanta

Nel cuore del centro storico, entro la fine dell’anno corrente, verrà inaugurato un museo completamente dedicato all’opera di Igor Mitoraj, con lo scopo di celebrare e rilanciare l’opera dello scultore polacco legato a Pietrasanta sin dagli anni Ottanta del secolo scorso. Questo progetto, approvato dal Ministero della Cultura e in fase conclusiva, è stato fortemente voluto sia dal sindaco Alberto Giovanetti che dal presidente della Regione Toscana Eugenio Giani: l’opera di Mitoraj ha indubbiamente contribuito a valorizzare Pietrasanta in quanto centro culturale ed artistico, attirando sempre più artisti, scultori e appassionati d’arte, provenienti da tutta Italia e dal tutto il mondo, nella nostra amatissima cittadina.

mitoraj-2-2779

 

Il 23 marzo 2022 è stata creata la Fondazione Museo Igor Mitoraj, con il compito di catalogare e conservare, oltre ovviamente esporre, le opere dello scultore. Sede della fondazione sarà proprio lo stesso Museo, attualmente in fase di costruzione, presso dell’ex mercato coperto in Via Oberdan. L’edificio del mercato comunale, progettato al tempo dall’architetto Tito Salvatori che fu anche sindaco di Pietrasanta tra il 1953 e il 1956, è stato soggetto a interventi di sgombero di locali non idonei per la realizzazione delle strutture adatte a ospitare le sculture dell’artista polacco. 

Igor Mitoraj (1944-2014) nacque a Oedaramn, cittadina poco lontana da Dresda, in Germania, da madre polacca e padre francese con origini polacche. Mitoraj crescerà poi in Polonia e studierà dapprima presso il Liceo Artistico a Bielsko-Biala, proseguendo e perfezionando i suoi studi alla Scuola d’Arte di Cracovia e all’Accademia delle Belle Arti sotto la guida di Tadeusz Kantor, pittore e regista teatrale tra i maggiori teorici del teatro novecentesco. Verso la fine degli anni Sessanta Mitoraj si trasferirà a Parigi, iscrivendosi alla Scuola Nazionale Superiore delle Belle Arti. Si avvicinerà alla scultura a seguito degli studi sulla cultura latino-americana, dopo aver trascorso anche un anno in Messico. Ritornerà a Parigi nel 1974, dove verrà organizzata un’esposizione personale alla Galleria La Hune. Questa mostra ebbe un tale successo da spingere l’artista a dedicarsi esclusivamente alla scultura. 

Durante l’arco della sua vita Mitoraj viaggerà molto, tra Grecia, Italia, Francia e New York, e da queste esperienze trarrà ispirazione per creare il suo stile personalissimo, in un perfetto equilibrio tra modernità e classicismo. Nel 1979 sarà a Carrara e deciderà di dedicarsi anche alla lavorazione del marmo, oltre che alla terracotta e al bronzo. È così che nel 1983 entrerà in contatto con Pietrasanta, dove soggiornerà continuativamente, spostandosi di tanto in tanto anche in Francia, e dove aprirà uno dei suoi studi. La Piccola Atene diverrà per lui un luogo speciale e importante, tanto che nel 2001 sarà insignito della cittadinanza onoraria. L’artista si spegnerà all’età di 70 anni a Parigi, ma per suo desiderio verrà sepolto presso il Cimitero di Pietrasanta. 

L’artista negli anni ha donato numerose sculture alla città, contribuendo ad arricchirne artisticamente il territorio. Mitoraj ha sicuramente avuto un’importantissima influenza sugli sviluppi artistici di Pietrasanta, che ad oggi è una delle città con più gallerie d’arte in tutta Europa e forse anche in tutto il mondo. Il museo Mitoraj darà senza dubbio una spinta ulteriore alla crescita del mercato d’opere d’arte contemporanee, oltre ad attirare turisti e visitatori italiani e stranieri. I lavori per la costruzione del Museo sono cominciati nel gennaio 2020 e dovrebbero concludersi entro l’estate, così da permettere l’apertura nell’autunno-inverno 2022. Il progetto è stato affidato per concorso agli architetti Paolo Brescia e Tommaso Principi, entrambi fondatori del gruppo Open Building Research, i quali hanno affermato che il Museo Mitoraj sarà uno straordinario biglietto da visita per la cittadina e non solo: «un volano non solo per Pietrasanta, ma per il sistema turistico e culturale della Versilia e della Toscana». 

Con il progetto del Museo Mitoraj, Pietrasanta accrescerà indubbiamente la sua importanza in quanto città d’arte e culla di cultura. Acquistare un’immobile nel centro storico potrebbe essere la soluzione ideale per gli appassionati di arte e per chiunque desideri vivere a contatto con l’atmosfera artistica di questo territorio.

L'Agenzia Immobiliare Pietrasanta negli anni si è specializzata sempre di più nella compravendita di immobili posti nel cuore pulsante di Pietrasanta, proprio perchè crede fortemente che questa splendida città, con la sua storia e la sua vicinanza al mondo dell'arte, sia un luogo unico nel suo genere, un posto davvero speciale dove poter vivere a stretto contatto con la cultura e poter partecipare agli eventi e alle mostre che vengono organizzate nel centro storico. Se state cercando un'immobile in vendita in questa bellissima location, non esitate a contattare lo Staff dell'Agenzia Immobiliare Pietrasanta: saremo lieti di conoscervi e aiutarvi a trovare la casa dei vostri sogni in questa splendida Città d'Arte. 

News Contattaci

  

Contattaci

 Agenzia Immobiliare Pietrasanta

Via Padre Eugenio Barsanti, 3
55045 - Pietrasanta (LU)

Telefono e Fax: 0584 790037
Sito Web: www.agenziaimmobiliarepietrasanta.it
Email: [email protected]

 

Richiedi Informazioni

Nome
Cognome
Email
Telefono
Richiesta